Crackers al curry vegani senza glutine

Crackers al curry vegani senza glutine

La ricetta di questi crackers al curry vegani e senza glutine è nata un po’ per sbaglio, come spesso succede. L’idea era quella di fare dei crackers alla curcuma, in un periodo nel quale si sentiva molto in giro parlare delle proprietà benefiche e antitumorali di questa spezia.

Però di fretta al supermercato ho sbagliato a comprare il barattolino… e quindi eccoci qui!

Il risultato devo dire che non mi è dispiaciuto, e quindi lo ripropongo per i più temerari.

Questa versione della ricetta dei crackers al curry è adatta ai celiaci perché ho utilizzato farine di legumi (ceci) e un mix di farine per panificati senza glutine, ma può essere adattata anche alla farina 00 (anche se, per mantenere l’effetto, opterei per una semi integrale o di farro), avendo cura di idratare un po’ di più il composto. E’ in ogni caso anche adatta a chi ha scelto una dieta vegana.

Gli ingredienti sono:

  • 100 gr farina di ceci
  • 150 gr mix per pane senza glutine (io Schaer)
  • 1 cucchiaio di curry
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio
  • ½ cucchiaino di sale fino
  • 70 gr olio di oliva
  • 80 gr acqua
  • ½ cucchiaio di bicarbonato attivato con 1 cucchiaio di aceto di mele

Mettere tutti gli ingredienti secchi in un recipiente e aggiungere, sempre mescolando, il bicarbonato, e poi l’olio e infine l’acqua. Tengo sempre l’acqua alla fine perché i composti senza glutine hanno bisogno di una certa idratazione, ed è possibile così gestire l’impasto aggiungendo o togliendo l’acqua a seconda di come appare l’impasto (a me non viene mai uguale una volta con l’altra, quindi può capitare che di acqua ne debba mettere di più).

A questo punto stendiamo l’impasto tra due fogli di carta forno con l’aiuto di un mattarello. L’impasto deve essere sottile ma non troppo (circa 2.5/3 mm).

Tagliamo i nostri crackers al curry della forma desiderata – nella foto ho usato un coppapasta tondo, ma possono essere tagliati crackers rettangolari o triangolari… come preferite!

Mettiamo i crackers a cuocere in forno già caldo a 180 gradi sulla leccarda ricoperta di carta forno per 15/20 minuti.

Questi crackers possono esser gustati da soli (sono saporitissimi) oppure possono accompagnare qualche formaggio fresco.

Con questa ricetta partecipo al contest The Free Food Lover organizzato da Senza è Buono .

Ravioli dolci con ricotta e cioccolato

Ravioli dolci con ricotta e cioccolato

I ravioli dolci con ricotta e cioccolato sono la ricetta perfetta per festeggiare il Carnevale in modo leggero senza rinunciare al gusto.

Questi dolcetti siciliani, tipici del Carnevale, nella loro versione originale vengono fritti prima di essere spolverati con lo zucchero.  In questo caso ho scelto la cottura al forno, in modo da farli restare leggeri ma pur sempre golosi.

Gli ingredienti sono:

per la frolla

  • 350 gr farina 00
    100 gr zucchero (io ho usato quello di canna)
    50 gr burro
    2 uova
    1 bustina vanillina
    1 cucchiaino scarso di lievito per dolci
    per il ripieno
  • 250 gr ricotta
    3 cucchiai zucchero a velo vanigliato
    60 gr gocce di cioccolato

In un recipiente mettete le uova e lo zucchero e mescolate per bene. Non servono le fruste elettriche, potete farlo anche con l’aiuto di una forchetta perché non devono montare.

Unite poi il burro ammorbidito tagliato a pezzettini e mescolate nuovamente, in modo che tutti gli ingredienti di amalgamino per bene.

Una volta che la parte liquida si è ben unita (se restano dei pezzettini di burro non vi preoccupate, si scioglieranno impastandoli con la farina) incorporate gli elementi secchi: prima la vanillina e il lievito, sempre mescolando con la forchetta, e poi iniziate a unire la farina a poco a poco. Quando il composto comincerà a solidificarsi, iniziate a impastare con le mani – prima nel recipiente e poi su un piano di lavoro con le mani.

L’impasto è pronto quando non sarà più appiccicoso.

Mettetelo a riposare una mezz’ora in frigo coperto dalla pellicola trasparente e nel frattempo preparate il ripieno (ci vorranno due minuti!): mettete la ricotta in una ciotola e mescolate con una forchetta per ammorbidirla. Unite poi lo zucchero a velo e le gocce di cioccolato. Ovviamente potete mettere il ripieno che volete – marmellata, o Nutella, o qualsiasi altra cosa.

Trascorsa mezz’ora, estraete l’impasto dal frigo, stendetelo con l’aiuto del mattarello su un piano di lavoro a una altezza di un due/tre millimetri, e ritagliate i ravioli: se volete potete farli quadrati con un tagliabiscotti apposito, oppure potete fare delle mezzelune come ho fatto io, usando il coppapasta (diametro di 8 cm). Bagnate i bordi con un po’ di acqua aiutandovi con le dita, e poi mettete al centro un cucchiaino di ripieno e ripiegate su di sé il raviolo, chiudendolo con i rebbi della forchetta.

Ponete i ravioli su una teglia ricoperta di carta forno e cuoceteli in forno caldo a 180 gradi per venti minuti.

Quando si saranno raffreddati, spolverateli di zucchero a velo.