Crostata morbida con curd alle fragole

Adoro la frutta primaverile, e la crostata morbida con curd di fragole è un classico di stagione. A dire il vero il curd lo preparo con qualsiasi tipo di frutta (anche se preferisco con gli agrumi), perché è una crema così voluttuosa ed avvolgente che è impossibile non restarne affascinati.

In questo caso, proprio per la ricchezza della crema, l’ho abbinata con una base soffice come una nuvola, e ho usato quello che in tanti chiamano stampo furbo, e che altri non è se non lo stampo per crostata con una scanalatura, adatta a creare una base che possa raccogliere qualsiasi tipo di crema.

La crostata morbida, o anche californiana, è diventata famosa anche da noi negli ultimi anni, e ha ravvivato un grande classico della pasticceria come la crostata di frutta con crema pasticcera. Però la base può essere usata per tante diverse composizioni. Io l’ho usata per una torta super cioccolatosa, che trovate qui.

In questo caso ho usato, proprio perché il curd è piuttosto pieno come sapore (e calorie!), una base di crostata morbida senza burro (ne abbiamo abbastanza nel curd!).

Per la crostata morbida, procuratevi questi semplicissimi ingredienti:
– 2 uova
– 140 gr di zucchero
– 60 gr di latte
– 50 gr di olio di girasole
– 170 gr di farina
– 8 gr di lievito

Per il curd, avrete bisogno di:

– 250 gr di fragole lavate
– Succo di 1 limone
– 40 gr burro
– 2 tuorli
– 10 gr fecola
– 100 gr zucchero

Iniziamo a preparare la crostata morbida con curd di fragole proprio dalla base: in una terrina (o nella planetaria) mescolate lo zucchero con le uova intere. Devono montare un pochino e schiarirsi, prima che uniate l’olio e poi il latte. Continuate comunque a sbattere l’impasto (con le fruste elettriche), e una volta che anche i liquidi si saranno incorporati, mettete la farina a poco a poco (circa tre riprese). Per ultimo, unite all’impasto il lievito e mescolate con le fruste un’ultima volta.
E l’impasto è pronto. Non vi avevo detto che sarebbe stato velocissimo?
Prendete a questo punto la teglia apposita (la mia è da 28 cm di diametro), imburratela e infarinatela (o usate lo spray non stick) e riempitela di impasto, cercando di livellarlo bene.
Mettete poi in forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti. Una volta trascorso il tempo, togliete dal forno e fate raffreddate – la torta deve essere fredda quando viene farcita.

Intanto preparate il curd di fragole. Lavate e tagliate le fragole a pezzettini, e mettetele poi nel bicchiere del frullatore insieme allo zucchero. Mescolate per bene e lasciate macerare un qualche minuto. Poi frullatele (eventualmente va bene anche il mixer) in modo che lo zucchero si sciolga.
Con l’aiuto di un setaccio, passate il frullato zuccherato per togliere i fastidiosi semini delle fragole (non che ci diano davvero fastidio, ma il curd ha tra le sue caratteristiche quella di essere vellutato, mica possiamo mettere una crema con i punti neri sulla nostra torta!).
Spremete il limone e filtrate anche il succo del limone. Unite al limone la fecola, scioglietela e poi mettete il tutto in un pentolino, e aggiungete anche la purea setacciata di fragole.
Mettete anche i due tuorli, e ponete il pentolino sul fuoco (fiamma dolce). Dovete cuocere il curd per almeno cinque minuti – vedrete che si addenserà leggermente. Non deve però mai bollire. Una volta che si sarà scaldato per bene, aggiungete il burro a pezzettini, spegnete il fuoco e mescolate per farlo sciogliere.
Lasciate raffreddare, coprendo la superficie del curd con un po’ di pellicola per alimenti, per evitare che si formi quella fastidiosa patina spessa sulla superficie.

Passiamo infine a comporre la crostata morbida con curd alle fragole: versiamo il curd nell’incavo della torta, e livelliamolo per bene, facendo attenzione a coprire tutta la superficie. Decoriamo poi a piacere: io ho messo delle fragole fresche e della meringa sbriciolata per un tocco di croccante, ma se volete è buonissima anche così, liscia!

Se vi piace questa ricetta e volete rifarla, ricordatevi di taggarmi con #myownseet e @myownsweet.

Lascia un commento